DSC_0068

Quando l’architetto Chiara Armando mi ha presentato il suo lavoro di accurato recupero di un sottotetto, sono stata felicissima di approfondire e pubblicarlo qui sul mio blog. Perchè il bel centro storico di Fossano non è troppo distante da casa mia, e questo senso di familiarità mi avvicina particolarmete al progetto (non è detto che non capiti li sotto prima o poi), ma soprattutto perchè la cura di ogni dettaglio è altamente ricercata e volta ad un recupero particolarmente rispettoso della qualità. La ristrutturazione, pur evidenziando un intervento radicale, mantiene il fascino del vecchio tetto con orditura a vista. La struttura versava infatti in un evidente degrado (come mostrano le foto pre-intervento), per cui si è optato per la rimozione totale del sottotetto ed il ripristino di un nuovo volume in bioedilizia in classe A+. Gli obiettivi, egregiamente raggiunti, erano quelli di ottenere una struttura leggera, sostenibile e ad “impatto zero”. La nuova struttura è stata infatti realizzata con tecniche di stratificazione a secco su struttura in legno, privilegiando l’uso di materiali rinnovabili e la ricerca di soluzioni ecologiche adatte a questa tipologia abitativa.

DSC_0012DSC_0020DSC_0015

All’interno la casa presenta una struttura dinamica, dove i nuovi volumi si susseguono in modo fluido. Davvero originale la piccola loggia nell’angolo soggiorno: si tratta di un interno -esterno ricavato grazie ad una “scatola” in vetro addossata alla parete prospiciente la piazza. Una vera e propria cornice visiva sul bellissimo centro storico e le Langhe in lontanza.

DSC_0138DSC_0140DSC_0042DSC_0075DSC_0080DSC_0062 DSC_0090 DSC_0098il-cielo-in-ogni-stanza_2prima-dopo DSC_0839 (800x533)cantiere1cantiere2 pianta di progettosezione BB sezioneAA

Progettazione ed esecuzione: Arch. Chiara Armando | Azienda bioedilizia: VITACHIARAHABITAT  –  CASE IN LEGNO PREFABBRICATE | Progettisti e direzione lavori strutturale : Ing. Massimo Tomatis e Ing. Andrea Allora
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *