Come ogni 15 del mese eccomi qua puntuale all’appuntamento con  “DI BLOG IN BLOG”  la staffetta tra blog affini in cui ogni blogger (stesso giorno stessa ora) tratterà secondo il proprio personale punto di vista il tema del mese.

 La mia casa ideale?
Quella in cui vivo. Quella che mi sono pensata e ripensata in ogni minimo particolare. Quella casa nata dalla mia “scatola delle idee e dei desideri”. Quella DOVE C’E’ LA MIA FAMIGLIA! Perchè in fondo potrebbe essere più piccola, più buia, più incasinata, potrebbe essere in capo ad una montagna o in mezzo allo smog della città ma ciò che la rende speciale siamo noi ed il nostro vissuto!

Ma dato che di sogni stiamo parlando, sono capace di sognare in grande… e allora la prima cosa che deve avere la mia casa ideale sono immense vetrate

 deve essere candida e luminosa

 deve trasudare ricordi

 ed avere un bel caminetto per le fredde sere d’inverno

e poi e poi e poi……potrei andare avanti all’infinito ma in fondo tutto il mio blog parla della casa ideale. Perciò per ora mi fermo, fino al prossimo post!

MinimalissimoCivicoquattro,Maison Blanches,  Planet-deco, CaisaK,  The crafting chicks, Home designingMinoo, Cabbagerose, Bo Bedre, Architecturetoday, Inspiration bubble ,Pinterest

28 commenti
  1. The Family Company
    The Family Company dice:

    Lo spazio disegno con i poster dei bimbi è semplicemente meraviglioso! Le foto che hai scelto sono davvero belle. Ma hai ragione. Alla fine la vera casa ideale è quella dove c’è la nostra famiglia. A presto!

    Rispondi
  2. Danila
    Danila dice:

    fantastico!
    adoro le piante(le ho nel dna, quelle con ancora tutte le loro radici ben piantate in terra!)
    nella mia casa ideale, le ho date per scontate ;-(
    l’immagine di quell’albero così maestoso e carico di vita, mi ha ipnotizzata!
    [visto che sei del mestiere, potresti darmi delle dritte per inserirlo nella mia? 🙂 ]

    Rispondi
    • Manuela - Design Therapy
      Manuela - Design Therapy dice:

      In effetti inserire un albero così maestoso in casa presenta notevoli difficoltà pratiche: innanzitutto va studiato il sottofondo per le radici, poi la casa deve avere una struttura adatta all’altezza e la luminosità deve essere notevole. Non da ultimo poi va considerato che le piante da esterno raramente vivono bene in casa (ed io ne so qualcosa visto che ho fatto l’esperimento con le querce da sughero…ahimè, finito piuttosto male!).Per semplicità ti suggerirei la soluzione proposta nella foto del giardino interno con la pianta in vaso o per maggiore integrazione anche inserita a terra!

      Rispondi

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *