Oggi è un giorno triste. Il nostro cucciolone ci ha lasciati. Così mi ritrovo a scrivere di getto per esorcizzare il momento e spero che il mettere giù in modo un po’ sconclusionato questi pensieri serva a liberare la mente. Non era un cane speciale, era brutto ed anche un po’ rompiscatole, ma era speciale per noi.  Era il nostro cane, faceva parte della nostra famiglia.  Aveva visto nascere la mia Princi e se ne era preso cura, vegliava la sua culla e mi chiamava al primo soffio di vento. Ci aveva accompagnati nella nuova casa e l’aveva fatta sua. Poi era arrivato il piccolo terrorista…per nulla delicato gli strappava manciate di peli ridendo, quando non gli faceva di peggio. Ma niente di tutto questo gli impediva di volerci bene. Era un’ anima vagabonda, era sempre sporco ed arruffato, ma era lui….

DSCN3111

“Un cane non se ne fa niente di macchine costose, case grandi o vestiti firmati. Un bastone marcio per lui è sufficiente. A un cane non importa se sei ricco o povero, brillante o imbranato, intelligente o stupido, se gli dai il tuo cuore lui ti darà il suo. Di quante persone si può dire lo stesso? Quante persone ti fanno sentire unico, puro, speciale? Quante persone possono farti sentire… straordinario? ( dal film “Io & Marley” -John Grogan)

2 commenti
  1. Lucia
    Lucia dice:

    Mi dispiace tanto 🙁
    Ho un piccolo amico peloso (beh, non tanto piccolo…) da poco, il mio amatissimo e desideratissimo gatto certosino, ma posso caprie la tristezza di questo momento.

    Lucia

    Rispondi

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *