Capita a volte di sentirsi inadeguati in un sogno che ci si era costruiti. Fatica, soldi e prezioso tempo che non torna più indietro e tutto poi ti va stretto, o forse troppo largo.  Non è ingratitudine o insensatezza, solo inizi a pensare che vorresti essere altrove, in una piccola casetta in Canadà, senza vasche e pesciolini (Maya basta ed avanza), i lillà quelli sì perchè i fiori non possono mancare anche se la casa è piccola piccola. Pensieri negativi da lunedì storto, o crisi dei quasi quarant’ anni, quando cominci a renderti conto che il tempo non è infinito, che hai fatto scelte che ti condizioneranno per sempre, che la casa tanto desiderata poi ti lega con un filo che un po’ ti rassicura e tanto ti spaventa. Forse ci vorrebbe un po’ di sana follia, ed una casetta dove rifugiarsi guardando  l’oceano, un lago ghiacciato, una foresta di pini…..buon inizio di settimana!

casetta6a75e3042564a4acd992a1761d8b19759d0c39a87e904328087877a12b94155c casetta in canadàtumblr_lvyejumzqD1r4mmz8o1_12801life718aVesle_Bergsjoen_253_505381btumblr_niahw2O9Sh1r7enxoo1_1280036215437-bigstringiorock-the-shack-cadaval-sola-morales

(Baxter+thrumMajaSmall Wonder, Love your dash, dear serendipity,  GestaltenDwellScandinavian retreat, Designboom, bcasa)

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *