QUANTO COSTA RISTRUTTURARE CASA? 5 REGOLE PER EVITARE UN SALASSO


14615fbdc6edbfbeIjGfmjfi56deWukw


Ho da poco terminato la ristruttazione di un piccolo appartamento (ve lo mostrerò a brevissimo, non vedo l’ora di condividerlo con voi!). Si tratta di una casa da destinare alla locazione turistica e per questo motivo era molto importante non sforare il budget a disposizione; non è stato facile, la fretta poi non è mai di aiuto, però ce l’abbiamo fatta. In realtà non serve molto per rinnovare casa contenedo i costi, basta programmare al meglio ogni fase della ristrutturazione e seguire qualche piccolo semplice accorgimento.


casa-beauvoir-de-cousins-cousins-3



Prima regola: valuta con cura dove intervenire

Il costo della ristrutturazione dipenderà in buona parte dagli interventi in programma, per questo motivo è molto importante valutare in anticipo come e dove intervenire. Cambiare la distribuzione interna degli spazi può risultare assai oneroso perchè comporta necessariamente lo spostamento degli impianti ed il rifacimento degli stessi. D’altro canto, mantenere il legame con il passato non sempre si rivela la soluzione più economica (recuperare una vecchia parete in mattoni a vista può essere più costoso che ricorrere ad un semplice nuovo intonaco).


Seconda regola: affidati ad un professionista

L’aiuto delle persone più qualificate è un qualcosa di imprescindibile. Prima di compiere ogni altra azione, dovrai infatti consultare un progettista per  valutare la reale fattibilità dell’intervento desiderato; sarà sempre lui a consigliarti eventuali lavori meno invasivi e proporti valide alternative. L’architetto inoltre si occuperà di seguire l’intero iter burocratico e credimi, non è cosa da poco… essere rimbalzato per mesi da un’ufficio all’altro del Comune può letteralmente distruggerti!


Terza regola: confronta differenti preventivi

Altra cosa che ho imparato sulla mia pelle: i preventivi (per il medesimo intervento) possono essere molto differenti tra loro ed è sempre bene confrontare le soluzioni offerte da più imprese. Quella che può sembrare un’inutile perdita di tempo può rivelarsi la migliore arma a tua disposizione per il contenimento dei costi: prenditi il tuo tempo, valutata attentamente i diversi preventivi e non esitare a chiedere delucidazioni e precisazioni. Se preferisci evitare perdite di tempo ulteriori, affidati ad un ‘impresa che ti offra il servizio “chiavi in mano”, potrai così evitare di contattare direttamente i vari fornitori e sarà più facile la gestione degli operai.


Quarta regola: evita l’ansia da ristrutturazione

Vorrei…non vorrei…nel dubbio resto immobile! Spesso partiamo decisi verso la strada del cambiamento, per poi farci assalire da mille paure e ritrovarci a pensare che forse non è  il caso di osare troppo. Le piccole e grandi esitazioni hanno un loro costo, in termini sia economici che di tempo. Per questo motivo, traccia una via, definisci un intervento e non voltarti più indietro.


Quinta regola: rilassati e preaparati a godere del risultato finale

Ti aspettano mesi difficili, inutile negarlo, una ristrutturazione non è mai una passeggiata! Tuttavia la soddisfazione a fine lavori è enorme; vedere nascere sotto i tuoi occhi una casa completamente nuova ti regalerà emozioni inaspettate. Per questo ad ogni nuova ristrutturazione mi godo attimo per attimo, mi sorprendo a fotografare la casa in divenire, con quel misto di frenesia, piccole ansie ed eccitazioe che precede la gioia finale.


appartamento-barcellona_06



Condividi l’articolo
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on PinterestEmail this to someone

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *

Ho letto e autorizzo il trattamento dei miei dati personali - Privacy Policy






otto − 6 =