surof_house

Ora che ho il più bel telo mare del mondo non posso che sognare in grande. Tipo di trovare pace e relax in un piccolo e stupendo cottage fronte oceano; non un semplice sogno, ma il sogno. Perchè quando hai una casa così, probabilmente non desideri null’altro dalla vita. La spiaggia ai piedi basta a farne un paradiso, ma gli interni colorati e l’atmosfera rilassata sono tutto quel che ti occorre per sentirti in eterna vacanza. Ci credereste che al posto di questo beach loft c’era fino a poco tempo fa una fatiscente baracca?


Una ristrutturazione a regola d’arte


Durante la ristruttrazione completa, ad opera dello studio di architettura Traction, le pareti divisorie della zona giorno sono state rimosse, dando vita ad un arioso open space. La luce dentro casa, accompagnata alle scelte cromatiche vincenti (quanto mi piace questo tocco di arancio, associato ai piccoli dettagli verdi ed al sempre perfetto bianco?), rende tutto estremamente accogliente. L’ambiente è raffinato ma easy, perfetto ma piacevolmente vissuto. Nulla è lasciato al caso: le solide travi, i soffitti a vista e le pareti in legno, nel loro cangiante total white, rendono lo spazio speciale e ricco di carattere; come la porta che conduce al bagno, dall’aspetto volutamente vintage. Un sogno, come dicevo. Già sento il rumore delle onde ed il rilassante cigolio del dondolo dal quale rimirare l’oceano.

2 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *