LOFT

Alzi la mano chi non ha mai sognato una casa dalle altezze infinite, spazi connessi e fascino indiscusso. I loft sono case ed appartamenti dotati di grandi spazi aperti, spesso con altezza delle mura molto elevate e la zona cucina unita a quella del soggiorno. La caratteristica fondamentale dei loft è l’ariosità degli ambienti, che se sfruttati bene con luci e colori adeguati, possono risultare anche più grandi del normale.


7 consigli utili per arredare un loft


Arredare un loft può essere una grande sfida, non certo facile per i più inesperti, ma con qualche piccolo consiglio risulterà un gioco da ragazzi! Vediamo insieme alcune semplici indicazioni da seguire per ottimizzare al meglio gli spazi, senza far mancare nulla in casa.

  • Cucine su misura: fondamentali per sfruttare anche le pareti più piccole, storte e mal collocate. Trovare un fornitore di mobili personalizzati non è facile, specialmente se si abita in piccoli centri urbani senza troppi punti di riferimento a portata di mano. Potrebbe essere utile infatti cercare dei venditori collocati in posizioni strategiche, vicino a città molto popolate, dove quindi la richiesta e lo smercio è particolarmente alto. Le cucine su misura Roma ad esempio permettono di soddisfare i clienti su lungo raggio chilometrico rispetto allo store principale.
  • Colore delle luci uniforme: utilizzare lo stesso colore in tutte le luci della casa permette di creare una continuità cromatica luminosa. Tutto ciò ingrandisce otticamente il loft, senza creare interruzioni nell’ambiente. Per illuminare anche gli angoli più angusti e bui è altamente consigliato l’utilizzo di faretti, a lampadina o led.
  • Colore delle pareti uniforme: proprio come per le luci, anche le pareti dovrebbero rispettare un’unica nuance, in modo da non avere troncamenti di colore sui muri. Ottima anche la carta da parati a fantasia.
  • Optare per pareti in vetro cemento o plexiglass: nel caso in cui risulti obbligatorio ricorrere a pareti o divisori meglio scegliere pannelli trasparenti o sottili, preferibilmente offuscati e non interamente coprenti. Ove possibile potrebbero bastare dei paraventi abbinati al resto dell’appartamento, comodi per essere aperti e chiusi all’occorrenza.
  • Utilizzare mobili contenitore: cercare di optare per divani, pouf e letti con contenitori. Questo permetterà a chi abita il loft di sfruttare al meglio gli spazi, evitando di aggiungere oggetti e altri mobili non essenziali.
  • Optare per colori chiari: le nuance chiare illuminano e danno modo alle stanze di risultare anche più grandi. Risultato ben diverso invece è quello ottenuto sfruttando i colori scuri, certamente non da escludere ma che tendono maggiormente a “chiudere” e togliere luce. Chi predilige pareti e pavimenti scuri, dovrebbe almeno bilanciare la cromia degli ambienti con qualche tocco di colore o con un elevato numero di luci.
  • Sfruttare le altezze: installando delle mensole, dei pensili o creando dei soppalchi. Questo trucchetto oltre ad aumentare la superficie calpestabile, permette di ottimizzare gli spazi nella parte bassa della casa, in cui si darà maggiore posto alla zona soggiorno.

Sarà facile dedurre quindi che arredare un loft non è poi così difficile, l’importante è prestare attenzione alle dritte sopra elencate, così da compiere acquisti e scelte mirate. Selezionare la giusta mobilia permette anche di economizzare, evitando investimenti sbagliati.

| Design Therapy – My Pinterest |

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *