nuova casa

Un vecchio ricovero per cavalli nel centro di Milano, un edificio dei primi ‘900 all’interno di un affascinante cortile. Come resitere a tanta bellezza? Ecco così quello che prima era un magazzino in disuso,  trasformato in un arioso open space grazie ad un intervento che ha saputo mantenere il fascino della precedente costruzione. Demolito in gran parte il muro in mattoni peni che divideva in due la casa, ora la zona giorno unisce in un unico ambiente cucina, living e sala da pranzo. Il bianco è prorompente da pavimento (in rovere sbiancato) a soffitto , interrotto solo dal rosso acceso di una parete e di pochi, ben dosati, oggetti colorati.

[line]Una scala scultorea[line]

La scala a chiocciola, che collega l’open space sottostante con la più intima zona notte, è di una bellezza disarmante nonostante la sua semplicità: perfetta nel suo contrasto fra l’acciaio in cui è realizzata ed il pilastro in mattoni tinti di bianco. Il vecchio ed il nuovo che si incontrano, regalando emozioni inaspettate. O ancora il nuovo che fa rivivere il vecchio, come nel caso del tetto, completamente distrutto da un incendio e ricostruito nelle sue forme originali in legno sbiancato.

D192-02-1112x741 D192-03-1112x741 D192-04-1112x741D192-09-1112x741D192-05-1112x1668D192-06-1112x741D192-07-1112x741D192-10-1112x741D192-12-1112x741D192-11-1112x1668D192-13-1112x1668 D192-15-1112x1482 D192-16 D192-18

 

(Come risstrutturare la casa)

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *