Non di solo design vivono i bambini….così quando sono stata invitata a fare shopping da OKAIDI non me lo sono certo fatta dire due volte.  D’altra parte già da tempo adoro le aziende  francesi di abbigliamento per bambini  e Okaidi/Obaibi in particolare. Mi piace che quando vado nei suoi negozi riesco a portare a casa un sacco di bei capi senza far piangere il portafoglio, mi piace che per ogni “tema” ci sono una miriade di abbinamenti dalla testa ai piedi , mi piace che al carattere modaiolo e mai scontato della collezione si accompagna un attento studio della vestibilità e qualità nei tessuti .

Ed ecco a voi il mio shopping….

 Per il mio orsetto ho preso un paio jeans comodi comodi (di quelli con l’elastico in vita che non stringe!) ed una maglietta-polo molto trendy

poi ancora un giubbottino imbottito senza maniche con maglietta e felpa abbinate…mi è subito piaciuto tantissimo l’abbinamento di colori di questo “tema”, avrei comprato tutto…..

e che dire delle calze?!? Troppo belle….

Non potevo dimenticare la mia Princi, anche se il suo armadio ha già le dimensioni di quello di una diva del cinema…per lei un maglioncino très chic (con bottoncino alle maniche che ne trasforma la lunghezza in 3/4) ed una maglietta della collezione basica che tanto basica poi non è!

 Che dite, quanto avrò speso? Poco, decisamente poco…ma x scoprirlo andate di corsa sul negozio on line OKAIDI o in uno dei 90 negozi del marchio presenti in tutta Italia!

[line]Nota: Questo post è sponsorizzato da Okaidi ma le parole e le opinioni sono al 100% made in Design Therapy. Prima ancora di accettare la sponsorizzazione ho “testato” il sito con attenzione, questo perchè ogni articolo è frutto della mia passione e segue la filosofia del blog.
 (Sponsored Post)

 

2 commenti
  1. Simo
    Simo dice:

    Io ti assumerei come PHOTO EDITOR per il prossimo catalogo di questi incantecoli vestiti(ni)!
    Spettacolari le fotografie che hai fatto, senza alcuna “” piaggeria “” …davvero belle.
    CIAOOOOO

    Rispondi

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *