Volenti o nolenti, la bolletta dell’energia elettrica non va in vacanza. E resta purtroppo una delle voci più pesanti della lunga lista delle spese domestiche. Se quindi vogliamo tagliare esborsi troppo esosi, ridurre ed ottimizzare il consumo quotidiano di energia elettrica è certamente un ottimo punto di partenza. Senza dimenticare che a bollette energetiche inferiori corrispondono minori emissioni nocive nell’ambiente.

Se vi state chiedendo come fare, vi farà piacere sapere che spesso risparmiare è più facile di quello che possa sembrare: Ecco 5 idee da cui iniziare senza dover cambiare in modo radicale il nostro stile di vita.

eb067b2209bdc5e8aaIfJV3c3gIC65nq

[line]#1 – Passa al Solare[line]

Non è il più economico e neppure il più immediato, ma certamente passare al solare ed alle altre energie rinnovabili è il modo più efficace per abbassare la bolletta elettrica. Certo, sarà necessario un investimento iniziale per l’acquisto dei pannelli solari e per l’installazione degli stessi ma non c’è dubbio che a lungo termine l’energia solare permette di risparmiare non poco rispetto all’energia elettrica. Facendo al contempo del bene all’ambiente, dato che queste fonti di energie alternative permettono una notevole riduzione dei gas serra dovuti all’utilizzo delle fonti fossili come carbone e petrolio.

[line]#2 – Risparmia con i Led[line]

Ma se siamo alla ricerca di un intervento facile e subito efficace? Una delle modifiche più rapide e di sicuro beneficio per la nostra bolletta è la sostituzione delle lampadine. Abbandonando le vecchie lampadine ad incandescenza per passare ai Led è possibile arrivare a risparmiare fino al 90% in termini di energia consumata. E poi queste moderne lampadine garantiscono tempi di durata impressionanti (fino a 50.000 ore – quasi 6 anni se accese 24h/24).

[line]#3 – Attenzione ai condizionatori[line]

Il climatizzatore è senza dubbio uno dei peggiori nemici della bolletta. La soluzione non è certo rinunciarvi, tuttavia possiamo mostrarci meno pigri e tornare ad adattarci almeno un po’ all’ambiente che ci circonda. Evitando magari di spendere una fortuna per trasformare la casa in un freezer (per poi coprirsi onde evitare anche fastidiose cervicali), ed alzando di qualche grado il termostato. Il consiglio? Preferire il deumidificatore, che garantisce aria più fresca e sana in ogni stanza ed al contempo riduce gli sprechi di energia. Abbassando ovviamente la bolletta elettrica con buona gioia del nostro conto in banca.

[line]#4 – Spegni (davvero) la tv[line]

E se dicessimo che circa il 75% dell’elettricità utilizzata per alimentare l’elettronica domestica viene consumata mentre i prodotti sono spenti? O meglio, mentre crediamo di averli spenti lasciando accesa quella piccola lucina rossa che indica lo stato di stand-by.  In media, per i led degli elettrodomestici che abbiamo in casa spendiamo 72 euro all’anno. Meglio una buona pizza in compagnia, che dite?

[line]#5 – Scegli il giusto fornitore[line]

Se per anni non abbiamo avuto scelta, obbligati per forza maggiore ad affidarci all’unico fornitore possibile, negli ultimi tempi per fortuna le cose sono cambiate, Tanto che oggi i fornitori di energia elettrica sono molti e offrono spesso tariffe assai convenienti in concorrenza fra loro. Per risparmiare è quindi importante saper confrontare le diverse offerte e scegliere con cura il proprio gestore, basandosi sull’analisi della tipologia di tariffa che meglio si adatta ai nostri consumi.

c797283ec8db5f4b9zOFkoIs05eFpVRF
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *