In principio ci furono le orchidee, piante che non necessitano di molta acqua e che ben si prestano ad essere appese con le radici aeree….poi grazie all’artista botanico danese Fedor Van der Valk sono nati gli STRING GARDENS. Si tratta di piante che  crescono sospese in aria grazie a sottili fili di nylon mentre le radici sono raccolte in sfere di muschio e terra, seguendo l’antica arte giapponese del kokedama (la cui parola significa proprio “perla di muschio”).

   

 Sempre più grandi….

 (String gardens)

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *