SI PUO’ FARE

Si…si può fare. Ti sembrava impossibile, credevi che senza di te avrebbero dato di matto, ma si può fare. Credevi che se la Puffetta non dormiva senza di te neppure quando eri nella casa a fianco mai avrebbe potuto resistere una notte a distanza indefinita. Però si può fare. Credevi che, anche se il nonno è il nonno e se c’è lui mamma quasi non esiste, ad un certo punto anche il nanetto si sarebbe accorto che nonno non è proprio mamma. In realtà, si può fare. Si può dopo più di 6 anni farsi un mini(ma proprio mini) week end in due senza sentirsi troppo in colpa! Salvo tornare l’indomani appena dopo pranzo, perchè va bene ritrovarsi in due, potersi rilassare e riuscire  a dire due parole di fila senza interruzioni…però senza esagerare, perchè poi mancano. Ma una cosa è certa, si può fare!

 E allora che altro si può fare?







Ad esempio colorare un solo lato della porta , per creare un contrasto d’effetto.







Scrivere sul soffitto.







Uscire dai soliti schemi colore.







Portare il cielo in casa con una stanza di vetro.







Vivere in una chiesa sconsacrata.







 Creare la magia di uno spazio solo per loro.

Che dite, si può fare?!?

(Freshhome, Casa do Conto,  Culmax, Architektura wnetrzMokkasin)

 

Condividi l’articolo
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on PinterestEmail this to someone

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *

Ho letto e autorizzo il trattamento dei miei dati personali - Privacy Policy






2 + 8 =