CALDAIA: I MITI DA SFATARE E LE COSE DA SAPERE PER FARE LA SCELTA MIGLIORE


ariston


Fino a qualche anno fa le caldaie a condensazione costituivano poco più di un terzo di tutti gli impianti in uso in Italia. Ora la situazione è decisamente cambiata, ma non solo perchè da un paio di anni le aziende non possono più immettere sul mercato caldaie tradizionali. E’ pur vero che la legge ha favorito infatti il naturale passaggio ad una nuova e più efficiente tipologia di riscaldamento, tuttavia non sussiste ad oggi alcun obbligo di cambiare la vecchia caldaia. Perchè quindi tanto successo per le caldaie a condensazione? Perchè si tratta di un sistema innovativo, in grado di apportare benefici concreti che hanno convinto i più ad investire su di esso. Restano pochi miti da sfatare, vediamoli insieme.


I miti da sfatare

#1 – Non è conveniente sostituire la mia vecchia caldaia se funziona ancora – FALSO

Le vecchie caldaie con sistema tradizionale (che prevedeva la dispersione del vapore acqueo generato dal processo di combustione nell’atmosfera attraverso il camino) non sono più in commercio da settembre 2015. Questo obbligo, si badi bene, riguarda solo i produttori/venditori e non implica la necessità di adeguare gli impianti già esistenti. Ma allora perchè sostituire comunque la caldaia obsoleta se funziona ancora? Intanto perchè una caldaia datata inizia a consumare troppo, inquina e richiede maggiore manutenzione, ma soprattutto perchè le moderne caldaie a condensazione permettono di evitare inutili sprechi di energia, grazie al recupero del calore prodotto dai gas combustibili. Questo determina ovviamente prestazioni nettamente superiori ed il massimo risparmio in bolletta, senza dimenticare i vantaggi per l’ambiente.

#2 – La spesa sostenuta non vale il risparmio  – FALSO

Se ragioniamo in termini di risparmio, il costo sostenuto per l’acquisto della nuova caldaia a condensazione potrà essere ammortizzato in poco tempo: la sostituzione della vecchia caldaia con una nuova e più efficiente caldaia a condensazione permette infatti di ridurre i consumi del 10-20% (per arrivare fino al 30-40% se abbinata ad un impianto che lavora a basse temperature).  La prima ovvia conseguenza di un più basso consumo di gas è un risparmio economico notevole, verificabile facilmente in bolletta anno per anno (e tieni presente che la vita media di una caldaia  è di circa 15 anni).

#3 – le caldaie a condensazione garantiscono il risparmio solo con il riscaldamento a pavimento – FALSO

Si tende a pensare che una caldaia a condensazione mal si accosti ad un impianto a radiatori, principalmente perchè i termosifoni solitamente venivano alimentati con acqua alla temperatura di 70-80°C. Per questo motivo negli anni si è limitato l’uso di queste moderne caldaie ai soli impianti a pavimento, nati appositamente per lavorare a basse temperature. Le moderne tecnolgie hanno tuttavia definitivamente sfatato anche questo mito: oggi la caldaia a condensazione,  abbinata alla termoregolazione, permette di ottenere un sensibile risparmio in bolletta anche con un impianto tradizionale a radiatori.

#4 – le caldaie a condensazione sono più rumorose rispetto alla vecchia
caldaia tradizionale – FALSO

Ancora una volta  il merito è della continua ricerca tecnologica che ha permesso di arrivare a produrre caldaie a condensazione con un livello di silenziosità decisamente più basso rispetto alle vecchie caldaie tradizionali.


1



Come scegliere quindi la caldaia perfetta?

Se la tua caldaia è ancora di tipo tradizionale, dato il notevole risparmio energetico il mio consiglio è di non attendere oltre e passare al futuro. Ma qual è la miglior caldaia a condensazione per la tua abitazione? La prima cosa che dovrai verificare è il fabbisogno energetico della casa, valutando attentamente alcune caratteristiche come la particolare situazione dello stabile (casa nuova o ristrutturazione, presenza di isolamento termico, cappotto interno od esterno ecc…), la dimensione degli ambienti di casa ed il clima della zona geografica in cuiti trovi.

Il mercato offre infinite possibilità di scelta, è importante tuttavia optare per brand dalla riconosciuta esperienza, preferendo sempre prodotti top di gamma. Come la caldaia a condensazione Clas Premium Evo di Ariston, che si contraddistingue per le dimensioni ridotte che la rendono adatta a qualsiasi tipo di arredamento e facilmente collocabile in ogni punto della casa. Può essere installata anche in luoghi parzialmente protetti ed è dotata di schermo LCD multifunzione retroilluminato. Ma non solo perchè è configurabile anche per la gestione di sistemi a energia solare, unendo così il risparmio energetico alla tutela dell’ambiente.


Caldaia Clas Premium Evo di Ariston


Caldaia Clas Premium Evo di Ariston

Condividi l’articolo
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on PinterestEmail this to someone

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *

Ho letto e autorizzo il trattamento dei miei dati personali - Privacy Policy






2 × cinque =