38 MQ DI PERFETTA ARMONIA

Cosa si può fare in 38 mq? la risposta che ci danno i progettisti   Sara Cimarelli e Giorgio Opolka dello studio di architettura ARCHIFACTURING sembra essere:”Tutto e bene!”. Grazie ad un  progetto che ha saputo mantenere il calore della struttura originaria e all’accurata realizzazione su misura degli arredi, hanno  dato vita ad uno spazio dove l’ambiente unico si concilia armoniosamente con una chiara separazione degli spazi funzionali.





























Lo sviluppo della superficie calpestabile su due livelli ha una doppia funzione:  da una parte permette una divisione concettuale fra zona giorno e zona notte, dall’altra dà la possibilità di  creare importanti contenitori per sopperire alla mancanza di spazio. All’interno dei 45 cm di dislivello troviamo infatti quattro ampi gavoni contenitori ( ossia spazi a pozzo con apertura dal lato superiore del vano, tipici della nautica), due cassetti ed un letto supplementare di una piazza e mezza. 

























Il tutto bianco degli arredi su misura ( dalla cucina in legno laccato  al suo top in corian, dal pavimento in rovere laccato bianco con venature argentee alla struttura del soppalco ) sbuca a sorpresa il colore interno  degli armadi. L’unico volume verticale presente nella casa accoglie al suo interno una “Salle de Bain”, di 3 mq. Impreziosito dal recupero di un pavimento del ‘700 e dal rivestimento di ardesia nera della doccia, questo piccolo bagno svela con discrezione la sua ricchezza di finiture. Un’idea insolita ed originale per permettere alla luce naturale di affacciarsi è data dall’accostamento fra lo specchio verticale ed il vetro trasparente del soffitto.







Prendete spunto da: La lampada-scultura a fianco del tavolo (FALKLAND di DANESE) come elemento d’arredo, il pavimento in rovere laccato bianco/argento a contrasto con i muri in mattoni antichi e le travi in castagno, la struttura del soppalco con i tanti ripostigli segreti, il soffitto in vetro trasparente del bagno, gli applique nella doccia che ne esaltano il rivestimento.

(Archifacturing, Archilovers)

 

Condividi l’articolo
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on PinterestEmail this to someone

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *

Ho letto e autorizzo il trattamento dei miei dati personali - Privacy Policy






5 × uno =